Archivio per la categoria Poesie

le serpi

download

Nel sentiero
del mio cammino
tra i sassi al sole
del meriggio
strisciano le serpi
lasciando scie di parole infuocate.
Scappano le serpi
sputando veleno
come vipere
lasciando sulle lettere
viscide bave d’invidia.
elvio angeletti
08-06-2014

Vorrei amarti di più

 

images


Il tempo che scorre
dentro le mie vene
scappa via in un attimo
del presente già nel passato.
Io vorrei amarti di più
fermare quell’istante
sciogliere e trepidare
ogni mio silenzio frenato.
Appagato dai pensieri
dell’amore che mi scuote
mentre ti guardo
fissando quell’ istante
fermo nel mio corpo.
Gementi le corde
dei sentimenti provati
emanando luce nella penombra
tra lenzuola profumate
d’insaziabile amare.
 elvio angeletti

06-04.2014 diritti ©riservati

 

Abbraccio il mio silenzio

 

images (2)

 

Abbraccio il mio silenzio
mordendomi  le labbra
per ammutolire
un dolore  prepotente
pungente
allo stomaco.
Il gioire insieme
ed  insieme amare
e godere osservando
un volo d’aquila
che ci portò al nido
è parte del passato.
Ancora
questo silenzio
che si annoda alla gola
togliendomi il pensiero
di un nulla.
Dolce è il mattino
al nascere del sole
che poco a poco
mescola il desiderio
più tenue e forte
libero di volare
oltre le nuvole
ed io perso per una carezza
e rassicurato dal tuo sorriso.
Eppure mordo
queste labbra
osservando le rughe
che da tempo
ricamano le mie mani
ascoltando le note di un silenzio
che mi abbraccia forte
e…forte mi adagio
per una carezza
sul palmo della tua mano.

elvio angeletti  

08-03-2014

primo pensiero

 
primula

E’ ancora gelido
il primo pensiero stamane… 
dedicato alla Primavera
eppure le primule
hanno fatto il loro
ingresso.

elvio angeletti

 24—01 -2014 diritti  © riservati

Uno sguardo lontano

1551514_647680035273070_2117899256_n
 

Guardare il cielo
dove abbraccia il mare
e la luce potente
del sole spezzare l’orizzonte.
Scrutare le mani
stringere i pugni
fino al gonfiore delle vene
per non esplodere dentro.
Verso il cielo posare
l’ultimo sguardo
per ritrovare la stessa luce
che spacca le nuvole.
Cogliere
la prima margherita
ammirarne il colore acerbo
nel verde del prato .
Sorridere al mondo
pensando alla vita che scorre
tra le albe dei giorni futuri
e i tramonti che baciano la notte.
 

elvio angeletti

07-01-2013  Diritti ©Riservati

 

Questo giorno strano


 

In questo giorno senza sole
non vedo gabbiani volare
le onde sono nascoste
dietro l’ombra della nebbia.
Uno sguardo verso il cielo
mentre piove senza rumore
non sento la tua mano
accarezzarmi piano.
Un sogno che mi scende
negli occhi miei e nella mente
io non so certo pregare
ma credo nell’amore.
E l’anima che ci colora
questo giorno strano
e mi fa capire…
quanto ti amo.
Tanta gente
in questo sogno
per un amore grande
che m’attanaglia.
Ancora cerco
le tue carezze
e aprendo gli occhi
vedo il cielo con le stelle.
Provo a sognare ancora
in cerca del tuo amore
e piano la nebbia scompare
mentre la mano tua mi prende.
Smetto di sognare
un pensiero vagabondo
mi prende per la mano….

 

e tu che parli piano
sussurrandomi…. ti amo.
elvio angeletti
diritti © riservati

Nebbia sul porto

download
 
 

Filtra la luce
dell’’ultimo lampione
fra la nebbia fredda.
 Sfumano le genti
nei camminamenti
a ridosso del mare.
 Salpano le barche
verso il largo per la pesca
ascoltando  l’urlo del faro.
 Gettano le reti  i pescatori
sull’onde calme
pregando la luna
d’accendere il sole all’alba.

 

elvio angeletti
02-12-2013 diritti © riservati

 

In me…

images

È forte in me il legame…
nel pensare all’anima
che amor emana.
elvio angeletti
diritti©riservati

la suonatrice di flauto


Cerchi nel cielo di settembre come veli di spose baciate da uomini freschi ballano danze dei paesi gitani
Corse di bimbi scalzi
perse tra la folla
in cerca d’elemosinare
brandelli di vita
Solitaria tra le note vibranti
avvolta in uno scialle
di seta astratta
per le strade del destino va
la suonatrice di flauto.

elvio angeletti

Ricordami al tramonto

Stefano_mocini_-_Angels_and_demons
coppia-tramonto

Ormai sono solo ricordi
accumulati nelle pieghe delle mie rughe
senza vedere gli occhi tuoi.
 
Chissà se sulle ciglia tue
ci saranno ancora le carezze delle mie mani e…
se le labbra tue ricorderanno ancora le mie
e se guardando un orizzonte la tua mente
sfiorerà i colori di un tramonto estivo?

elvio angeletti
05-09-2013 diritti © riservati